150 euro per riconoscimento crediti: contributo annullato, rimborso per chi ha pagato

Pubblicato il 17 aprile 2010 | Autore: | Categoria: Didattica e Strutture

Dopo la petizione dell’Unione degli Universitari e le richieste avanzate in Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione dai rappresentanti dell’Udu, è stato definitivamente abolito il contributo di 150 euro dovuto per la chiusura pratiche di riconoscimento crediti, per l’intero anno accademico 2009/2010.

Il decreto di annullamento permette ora a tutti quelli che hanno già pagato i 150 euro, di richiederne il rimborso con l’apposito modulo da presentare presso la propria Segreteria Studenti.

Ancora una volta, l’Unione fa la forza!

14 commenti
Lascia un commento »

  1. Ma questo modulo va presentato all’università dell’Aquila o all’universita in cui ci si è trasferiti??..

  2. Dovendo farti rimborsare da Univaq, dovrai presentare il modulo ad Univaq.

  3. E’ il riconoscimento dei crediti. Non la tassa di trasferimento.
    Per chi si è iscritto a l’aquila e ha presentato domanda di riconoscimento crediti pagando i 50 euro di apertura pratica. I 150 erano previsti a seguito della delibera di riconoscimento, in caso di accettazione della stessa.
    Il rimborso si chiede nella segreteria studenti della facoltà dell’Aquila nella quale si è presentata la domanda di riconoscimento crediti.
     
     

  4. Ottimo!

  5. C’è una scadenza per la presentazione del modulo in segreteria?
    si può inviare via mail o per posta?

  6. E per i 50 euro per l’apertura della pratica non è previsto nessun rimborso?

  7. ciao,io devo ancora pagarli,mi son stati rikiesti quest’anno,ma varrebbero x l’anno 2008/2009.sono al secondo anno della specialistica.devo versarli cmq o no?attando info

  8. Dunque, a me è successa una cosa credo abbastanza ingiusta. Mi spiego: ho pagato a novembre 2009 i 150 € in merito all’anno accademico 2008/2009 (attualmente sono al 2° anno della specialistica). Martedì sono andata in segreteria studenti per consegnare la richiesta di rimborso e mi è stato detto che, almeno finora, il rimborso è previsto solo per l’anno accademico 2009/2010, motivo per cui non è stata accettata la richiesta. A me non sembra affatto giusto, voi che ne pensate? Sarebbe opportuno fare una raccolta firme per far rientrare tutti.
    A presto

  9. Al momento non risultano scadenze. Ma è bene fare la richiesta il più presto possibile.
    Il modulo lo trovate on-line sul sito dell’Università.
    Tipicamente si possono fare queste richieste anche inviando il modulo per posta alla segreteria studenti, ma in questi casi conviene sempre inserire nella busta anche la fotocopia del documento identificativo firmata ed inviare la busta con raccomandata con ricevuta di ritorno, tenendosi la ricevuta …
    I 50 euro di apertura pratica non sono interessati dalla delibera di annullamento del contributo, nè da quella di rimborso. quindi vale solo per i 150.
    I 150 euro per il riconoscimento 2008/2009….  al momento non sono interessate certamente dall’annullamento, ma è indubbio che c’è una anomalia nel fatto che si arrivi dopo oltre un anno alla chiusura della pratica. Allora la domanda da porsi è : “c’è un diritto che viene leso dello studente nel chiudere la pratica con tale ritardo?”  Naturalmente se la segreteria studenti competente aveva comunicato/pubblicato ed il ritardo è nella presa visione da parte dello studente, non c’è niente da fare. Se invece si è di fronte ad un ritardo ingiustificato dell’amministrazione (segreteria studenti ? consiglio di corso deliberante ? …) allora può emergere un danno subito da parte dello studente, al quale certo dopo un anno non si può chiedere di pagare un contributo per un servizio non reso….  Tagliando la testa al toro, se non c’è un ritardo dello studente, forse si può provare a resistere… nel frattempo potrebbe essere utile capire se c’è un dato consistente di inefficienza di una specifica segreteria o di uno specifico consiglio di corso che non si è riunito per mesi prima di deliberare impedendo quindi alla segreteria di portare avanti la pratica … in quel caso si può intervenire specificatamente sull’inefficienza….

  10. scusate,ma questi 150 euro riguardano solo persone dell aspecialistica??xkè a me questi soldi nessuno me li ha mai kiesti…mi spiegate meglio..grazie

  11. Io ho pagato i 150 euro a settembre 2009  e mi sono trasferito dall’aquila chiedendo quindi la pratica di congedo. Rientro nell’annullamento oppure no?
    Grazie Udu per il buon lavoro di informazione che fate.

  12. @antonella
    i 150 euro sono richiesti a chiunque avvii la pratica di riconoscimento crediti (indipendentemente se triennale o specialistica). il contributo per riconoscimento crediti consta infatti di due parti: 50 euro per presentare la domanda e 150 per l’accettazione della pratica.
    quindi, il rimborso è previsto per questo anno accademico per chi avesse già effettuato il versamento.
    @federico
    se ti sei trasferito non rientri nel rimborso, che si riferisce al contributo per il riconoscimento crediti per chi viene a l’aquila.

  13. DIREI CHE è UNA VERGOGNA ….
    Anche io come Federico  ho pagato i 150 euro a settembre 2009,  per trasferirmi dall’aquila chiedendo quindi la pratica di congedo….
    A noi nessuno ci pensa ?????????? NESSUN RIMBORSO PER NOI????????????????
    Abbiamo dovuto anche pagare per poterci trasferire e per poter continuare i nostri studi …

    Oltre il danno,anche la beffa di dover pagare per il trasferimento in uscita.