Diritto allo studio universitario: incontro UDUAQ, UDUTE e 360°CH-PE – Regione, via libera all’innalzamento delle soglie regionali ISEE/ISPE

Pubblicato il 12 maggio 2016 | Autore: | Categoria: Comunicati Stampa, Diritto allo Studio & Cittadinanza, In evidenza, Primo Piano

Si è svolto stamane l’incontro tra l’Udu L’Aquila, l’Udu Teramo e 360° Chieti-Pescara con il settore Diritto allo Studio della Regione Abruzzo sul tema delle soglie ISEE/ISPE per il prossimo anno accademico.

Lo scorso 23 Marzo il Ministro Giannini con Decreto Ministeriale ha aggiornato le soglie massime ISEE ed ISPE per l’accesso alle borse di studio per il prossimo anno accademico, portando le soglie entro cui le Regioni possono fissare le proprie da 21000 euro a 23000 euro per l’ISEE e da 35000 euro a 50000 euro per l’ISPE. L’innalzamento per la prima volta non è stato un semplice adeguamento ISTAT, era stato fortemente richiesto dagli studenti e dal CNSU per arginare gli effetti distorsivi messi in atto dal nuovo modello ISEE.

Il nuovo ISEE infatti, rivalutando soprattutto alcuni elementi patrimoniali, ha innalzato la condizione economica di migliaia di famiglie senza che queste fossero in realtà più ricche. Questo effetto ha prodotto però che migliaia di studenti rimanessero esclusi dai benefici dalle borse di studio. Veri e propri esodati del Diritto allo Studio che sono stati in Italia circa il 20% e in Abruzzo il 22% circa.

Appena il DM è stato pubblicato le scriventi associazioni, già in data 31 Marzo, hanno richiesto, per mezzo stampa e successivamente con lettera protocollata alla Regione, un incontro urgente all’Assessorato regionale competente, chiedendo che l’Abruzzo adeguasse le proprie soglie ISEE/ISPE in tempo per i prossimi bandi per le borse di studio delle 3 Adsu.

A seguito della nostra richiesta siamo stati convocati, congiuntamente ai Direttori delle Adsu per un incontro con il Servizio Diritto allo Studio della Regione Abruzzo che si è svolto stamane a Pescara.

All’incontro hanno partecipato per l’Udu Teramo Luca Rossi, rappresentante in Conferenza Regione-Università per l’ateneo teramano, per l’Udu L’Aquila Simona Abbate, rappresentante in Conferenza Regione Università per l’ateneo aquilano, e per 360° Chieti Pescara, Alfonso Tricarico Presidente del Consiglio degli Studenti dell’Università di Chieti, insieme ad Andrea Fiorini, studente dell’Università dell’Aquila e Presidente del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari (CNSU).

Abbiamo quindi chiesto formalmente e con il massimo della forza possibile che l’Abruzzo adeguasse le sue soglie posizionandole ai limiti delle soglie massime possibili, e prevedendo le opportune coperture economiche, in modo da far fare all’Abruzzo l’indispensabile balzo in avanti sul Diritto allo Studio Universitario.

A seguito del confronto l’Assessore regionale in materia, la dott.ssa Marinella Sclocco, ha annunciato alle associazioni studentesche l’impegno politico dell’assessorato ad innalzare al massimo le soglie abruzzesi, adeguandole ai nuovi limiti permessi dal DM Giannini, e chiarendo da subito che l’innalzamento avverrà con delibera di Giunta Regionale nelle prossime settimane, in tempo utile per i nuovi bandi delle borse di studio delle 3 Adsu e sarà adeguata anche la relativa copertura economica.

Esprimiamo piena soddisfazione, atteso da tempo, questo impegno è il risultato politico più importante degli ultimi anni sul fronte del diritto allo studio universitario in Abruzzo. Seguiremo attentamente l’evolvere della vertenza affinché i prossimi anni accademici si aprano con una estensione del sistema del diritto allo studio in Abruzzo.

Udu L’Aquila 360° Chieti-Pescara Udu Teramo 12 Maggio 2016

Tags: , , , , ,

I commenti sono chiusi